Campo pozzi Mortizza

Attualmente la rete acquedottistica a servizio della città di Piacenza è alimentata tramite 19 pozzi disseminati all’interno del perimetro cittadino. L’acqua sotterranea captata, pur essendo complessivamente di buona qualità sia sotto il profilo chimico che sotto il profilo batteriologico (alla fonte risulta batteriologicamente pura), presenta una criticità per quello che concerne il valore del parametro nitrati che, pur mantenendosi entro i limiti normativi previsti (50 mg/l) in ogni punto della rete, evidenzia il raggiungimento di valori che si collocano in un range medio-alto rispetto al limite medesimo con un trend costantemente crescente osservato negli ultimi anni.

Continue reading »

La natura delle città

Continue reading »

Meridian DNA

Continue reading »

micro spazi-macro luoghi

Il progetto per la riqualificazione del centro storico di Teramo, prima che un disegno dettagliato di pavimento e arredo urbano, prevede la messa in campo nei luoghi pubblici di una costellazione di piccoli dispositivi spaziali interrelati tra loro a costituire una rete di itinerari possibili: un sistema aperto, riorganizzabile e implementabile. Questi dispositivi, con la loro capacità di innescare forme di socialità e di incoraggiare la vita collettiva in città, sono immessi in linee di sviluppo ampie sul territorio e sono volti a definire nel loro disporsi negli specifici spazi aperti del tessuto urbano i caratteri puntuali, paesaggistici ed architettonici, dei luoghi in trasformazione. Essi hanno un funzionamento autonomo, una logica insediativa propria e una peculiare modalità di produzione/finanziamento; ciascuno di essi lavora però entro una delle tre logiche complessive. – scienza, natura, cultura – che costituiscono i tre orizzonti privilegiati di promozione e di sviluppo futuro della città di Teramo. Le eccellenze nel campo della ricerca e il nuovo polo del Parco della Scienza, le risorse del territorio e le emergenze ambientali, la rete universitaria, il patrimonio storico artistico e il programma di attività culturali costituiscono lo sfondo entro cui i dispositivi si inseriscono e innescano nuove relazioni.

Continue reading »

riutilizzo reflui

Studio di fattibilità per il riutilizzo delle acque reflue provenienti dal depuratore di Piacenza per uso irriguo

Continue reading »

piazza marconi

Il progetto intende promuovere un’’idea di spazio pubblico policentrico e flessibile. Il progetto per la Nuova Piazza Marconi di San Giorgio Piacentino è essenzialmente un progetto di suolo: su di un basamento continuo, che occupa l’intera superficie disponibile dell’’attuale piazzale, si installano aree più contenute, identificabili per trattamento di superficie e lievi sbalzi di quota. E’ così che lo spazio aperto si configura come un tessuto senza soluzione di continuità, costellato da episodi puntuali, ‘molecole spaziali’ autonome, ma capaci di interazione.

Continue reading »

lab-city

Continue reading »