aria di casa

Il trasporto dell’energia elettrica comporta un costo economico ed ambientale molto elevato: il 10% dell’energia totale prodotta in Italia viene persa in questo modo.

Per tale motivo la produzione energetica da fonti rinnovabili risulta particolarmente interessante quando localizzata all’interno dell’ambiente urbano  dove la domanda energetica è maggiore (il 75% della popolazione europea vive in aree urbane e il consumo energetico del settore residenziale costituisce il 40% del consumo energetico totale) ed è praticamente nulla la distanza fra punto di produzione e di consumo.

Se per ora si assiste ad una sempre maggiore diffusioni di progetti di integrazione architettonica di pannelli solari termici o fotovoltaici rimangono invece ad oggi isolati i progetti in cui viene sfruttato il potenziale eolico in contesto urbano attraverso l’installazione di microturbine.

Tuttavia tale tecnologia presenta tutti i presupposti per diffondersi nei prossimi anni sul territorio italiano.

Da un punto di vista economico le turbine eoliche hanno costi decisamente inferiori alla tecnologia fotovoltaica, circa 2000 € per Kw di potenza contro i 6000 € per kW del fotovoltaico; alcuni apparecchi verranno distribuiti ad un costo inferiore ai 1000 € (la turbina progettata da Philip Starck sarà messa in commercio ad un prezzo di 400 €) .

Anche dal punto di vista ambientale l’eolico risulta avere un Energy Pay Back Time (il tempo necessario a far si che la produzione energetica di una tecnologia equipari il costo energetico necessario a produrre la tecnologia stessa) decisamente inferiore al fotovoltaico: 6 mesi contro 3 anni.

Da un punto di vista tecnologico sono da poco disponibili sul mercato, o comunque in fase avanzata di progettazione, alcuni prodotti specifici per applicazioni integrate all’edilizia e all’ambiente urbano (vedi box) che producono energia anche con basse velocità del vento (dai 3 ai 5 m/s in relazione al tipo di modello).

Una probabile causa che ha ritardato la diffusione della turbine eoliche all’interno del contesto urbano è legata al fatto che, mentre il sole è una risorsa distribuita in maniera omogenea sul territorio di cui si può calcolare in modo molto semplice il potenziale incidente su di un edificio e gli eventuali fattori di ombreggiamento, la presenza di vento è invece strettamente collegata al sito e alla posizione d’installazione. Si rende dunque necessario uno studio di fattibilità più approfondito accompagnato da alcune misure dirette in sito che,con gli strumenti di calcolo ora disponibili,può essere svolto in tempi rapidi e a costi estremamente contenuti.

Premesso questo l’applicazione di turbine microeoliche risulta comunque di massima fattibile sulla maggior parte del territorio italiano: analizzando i dati pubblicati da un recente studio svolto dal CESI (http://www.ricercadisistema.it/pagine/notiziedoc/61/index.htm) risulta che i valori di ventosità necessari per la micro generazione eolica sono ampiamente diffusi (sul 45% del territorio del Nord, sul 80% del Centro Italia e sul 90 % del Sud e delle Isole).

Un aspetto particolarmente interessante è inoltre la possibilità,in fase di progettazione architettonica,di creare una reale sinergia ed interazione decisamente piu’ marcata e caratterizzante di quanto possa avvenire con gli impianti fotovoltaici, fra l’edificio, lo spazio urbano circostante e le turbine microeoliche. Sono infatti molteplici le modalità in cui si possano concentrare e convogliare i flussi d’aria:sfruttare l’effetto planare delle coperture,accentuare la naturale presenza di brezze attraverso orientamento, forma e proporzione fra volumi costruiti e spazi vuoti, abbinare le turbine microeoliche a camini solari e ad altri sistemi di ventilazione naturale.

produttori:

Società produttrice: Quiete Revolution http://www.quietrevolution.co.uk/index.htm

Nome prodotto: QR 5

Potenza massima: 7,4 kW

Disponibilità: in produzione

Prezzo: 25’000 €

Velocità vento attivazione: 4 m/s

      Società produttrice:

Pramachttp://www.pramac.com/Europe/it/default.asp?Location=Europe&Language=it

Nome prodotto: Democratic ecology (disegnata da Philip Stark)

Potenza massima: 0,3 kW

Disponibilità: da settembre 2009

Prezzo: 400 €

Velocità vento attivazione: 2 m/s

Società produttrice: Windpods http://www.windpods.com/

Nome prodotto: Windpods

Potenza massima: 1 kW

Disponibilità: entro fine 2009

Prezzo: non noto

Velocità vento di attivazione: 4 m\s

Società produttrice: Home Energy distribuita in italia da Bluminipower http://www.bluminipower.it/

Nome prodotto: Energy Ball 0,5

Potenza massima: 0,5 kW

Disponibilità: già  in produzione

Prezzo: non noto

Velocità vento di attivazione: 2 m\s